Sagra dell’arancino a Ficarazzi

91
1330 0 Sagra dell’arancino a Ficarazzi

Dal 12 al 14 settembre torna l’appuntamento con la tradizione enogastronomica siciliana: protagonista assoluto l’arancino, uno dei piatti siciliani più famosi di sempre. La Sagra dell’Arancino, organizzata dall’associazione culturale “L’isola che non c’è”, si terrà a Ficarazzi, una frazione di Acicastello (Catania) che quest’anno è giunta alla sua tredicesima edizione. Si tratta di una delle manifestazioni dell’hinterland catanese più importante dell’anno che unisce cucina a musica e folklore: molti turisti infatti raggiungono la località per questo evento. Questa sagra ha attirato l’interesse della Rai che ha trasmesso nel 2008 all’interno del programma “Festa Italiana”, in onda su Rai 1 dalle 14 alle 16, un servizio interamente dedicato a questa località, che in occasione della Sagra dell’Arancino ha ottenuto in passato il record di arancino più grande del mondo (12 kg), interesse dimostrato anche da parte di molte testate giornalistiche come l’Espresso, Giornale di Sicilia e La Sicilia.Durante la sagra sarà possibile gustare tutto il sapore di un prodotto locale che ha reso molto nota la Sicilia nel mondo: tanti gli stand che prepareranno gli arancini tradizionali con il sugo ma saranno disponibili anche tante altre varianti, dagli arancini con polpo, a quelli con funghi, pollo, nero di seppia o nutella. Inoltre si susseguiranno band locali ed esibizioni inedite di comici e artisti di strada che intratterranno il pubblico presente.  L’arancino è sempre stato un piatto molto noto ma recentemente è stato reso ancora più famoso dal libro di Andrea Camilleri “Gli arancini di Montalbano”. Si tratta di un impasto di riso fritto, a forma sferica, farcito tradizionalmente con ragù oppure con pomodoro, mozzarella, piselli o altro. Il suo nome deriva dalla forma e dal colore tipici di questo piatto, che ricorda appunto un’arancia. Gli arancini si mangiano sia caldi che freddi anche se per gustare al meglio il formaggio filante si consiglia di assaggiarli da caldi. Solo a Ficarazzi l’arancino classico al burro e al sugo viene arricchito da alcune varianti: pistacchio, polpo, funghi, salsa rosa, nutella, pesto, vegetariano, pollo, nero di seppia e molti altri.