L’esercito italiano e i francobolli – seconda parte

71
1250 0 lesercito italiano e i francobolli   seconda parte_ok

Nel 1965 si festeggiò il ventesimo anniversario della Resistenza con diverse serie di francobolli: in una di queste, due ricordano il contributo dei militari alla guerra di liberazione. Nel 1966 vennero commemorati con apposite emissioni combattenti italiani come Fabio Filzi, Cesare Battisti, Damiano Chiesa e Nazario Sauro durante la prima guerra mondiale, oltre al bicentenario della battaglia di Bezzecca. Nel 1967 le emissioni furono dedicate al bicentenario della battaglia di Mentana e al cinquantennale della resistenza sul Piave, mentre nel 1968 si ricordò la morte del Maggiore di Cavalleria Francesco Baracca, oltre al cinquantennale della vittoria sugli Imperi centrali. Quest’ultima serie prevede sei diversi soggetti, che rappresentano rispettivamente mobilitazione, guerra di posizione, guerra aerea, guerra navale, Vittorio Veneto e il Milite Ignoto. Il decennio degli anni ’70 si aprì con la celebrazione del centenario del corpo degli Alpini, festeggiati con tre soggetti nel 1972. Al 1973 risale invece il francobollo dedicato al Gruppo delle Medaglie d’Oro. Quarantennale della costituzione dell’ANB (Associazione Nazionale Bersaglieri) nel 1974 con due soggetti, mentre ancora la Resistenza fu protagonista nel 1975 per il trentennale della guerra di liberazione; tra i soggetti, anche l’eroico Salvo d’Acquisto, che venne fucilato innocente nei pressi di Roma per salvare molti ostaggi civili. Nel 1977 infine venne celebrato il trecentesimo anniversario della fine di Pietro Micca, che si sacrificò durante l’assedio di Torino per impedire che la città venisse conquistata.Non molti i francobolli di soggetto militare negli anni ’80: nel 1983 un’emissione ritrasse il nuovo elicottero da combattimento A 129 “Mangusta”, nel 1986 si commemorano la battaglia di Bezzecca, la costituzione dei Bersaglieri (1936) e i Caduti per la patria. Il decennio filatelico si chiuse nel 1987 con i francobolli per il bicentenario del Primo Tricolore e l’identico anniversario della Scuola Militare Nunziatella di Napoli.