Girasole

1577
68 0 Girasole

Se volessimo paragonare un fiore alla solarità, all’energia, al sole stesso, il primo fiore che comparirebbe nella mente sarebbe, senza ombra di dubbio, il Girasole. Il Girasole è il simbolo di ricchezza e gioia per eccellenza, in grado di ravvivare un sorriso e renderlo ancor più intenso. I campi di Girasole sono uno degli emblemi dell’estate che, forte del suo calore, lascerà ogni anno nuovi ricordi. L’odore intenso dei fiori di Girasole è un ricordo senza tempo che ci fa ripercorrere il tempo senza neanche accorgercene. Il Girasole è non solo un fiore di grandissima solarità, ma anche di spettacolare utilizzo. I suoi semi sono commestibili e favoriscono moltissimi oligoelementi preziosi per l’organismo. Con i semi di Girasole viene anche prodotto un olio molto leggero con il quale si possono fare delle buonissime fritture leggere di pesce. Coltivare i fiori di Girasole è un’arte di non poco conto, ma possibile. Avere in casa un fiore di Girasole scalderà ogni ambiente, donando gioia nel cuore dei nostri ospiti. Sicuramente uno dei fiori più curiosi e tradizionali, che da sempre ci scalda il giorno e provoca pensieri gioiosi. Come coltivare il Girasole? Si parte scegliendo un terreno molto fertile e ricco di sostanze. Per tale motivo è bene concimare con concimi organici naturalmente ricchi. Trovare una posizione ben soleggiata e areata, possibilmente non troppo ventosa. Il Girasole è una pianta molto forte ma è predisposta all’attacco degli Afidi. Innaffiare comunque con regolarità e proteggere con concimi è una difesa ottimale. Per la moltiplicazione più rapida basterà attendere la fioritura e una volta seccati i semi, saranno utilizzabili per una nuova semina nella primavera successiva. Una volta raccolti i semi in estate andranno conservati in un sacchetto di carta o di tela. In questo modo si conserveranno e saranno riutilizzabili. Concimi e semi: Anche in questo caso si può scegliere di acquistare concimi naturali o a lenta cessione. La semina avverrà nei mesi che vanno da marzo ad aprile. I semi sono acquistabili in garden center. Al momento della semina interrare i semi a distanza di tre centimetri l’uno dall’altro. Creare delle file distanti dai cinquanta, massimo settanta centimetri per favorire una crescita equilibrata delle piante di Girasole. Curiosità: Alcuni pollici verdi si concedono il piccolo lusso di coltivare il Girasole in vaso, ma in questo caso si tratta della specie ornamentale. Per gli indiani d’America il girasole era considerato un fiore sacro in quanto aveva moltissime proprietà utilissime per l’uomo. Il Girasole è da sempre considerato un fiore importante e regale, persino pittori del calibro di Van Gogh lo hanno ritratto con estrema attenzione e ispirazione, Gabriele D’Annunzio e Montale l’hanno citato nei propri pensieri scritti. Un fiore prezioso, il Girasole, che ha radici antichissime.