Gelsomino

363
65 0 Gelsomino

Fiorellini. Appena pensiamo alla piantina del Gelsomino, nei nostri ricordi riaffiora velocissimo il pensiero dolcissimo dei fiorellini di Gelsomino e, soprattutto, dei suoi meravigliosi profumi. Una profumazione davvero delicatissima che conquista e si ferma nella memoria per sempre. Possiamo ammirare la bellezza senza tempo dei suoi meravigliosi fiori, dalla forma al colore. Sempre nuovi, e, al tempo stesso, sempre attuali. Lungo i giardini delle nuove abitazioni di campagna, ma anche in città, il Gelsomino rimane una delle piante con la maggior diffusione. Una delle piante più tradizionali e apprezzate come ornamento, ma anche con infinite proprietà officinali. Ad oggi esistono moltissime specie in natura e altrettanti ibridi realizzati dall’uomo per la passione di ottenere sempre nuove piante e migliorare ciò che la natura già offre unicamente. Dal punto di vista officinale il Gelsomino è favoloso e riveste un ruolo molto importante per le prime cure di infiammazioni stagionali. Ottimo come decotto o in infusione rappresenta un gustosissimo e profumato rimedio in alternativa ai medicinali. Favoloso come antidepressivo e calmante dei nervi. Uno degli ingredienti fondamentali nelle creme antiage, rappresenta una validissima alternativa ai prodotti chimici, non sempre delicati e rispettosi dell’epidermide. Il Gelsomino, in caso di fortissimi dolori mestruali è fenomenale e performante come antidolorifico. Viene utilizzato il Gelsomino per l’ottenimento di un olio ricchissimo di proprietà e caratteristiche uniche, l’olio essenziale di Gelsomino, per l’appunto. Dal punto di vista psicologico e mentale questo olio miracoloso è ottimo per armonizzare e dare sollievo e rilassamento in una giornata intensa e piena di stress mentale. Per prevenire le rughe, l’estratto attivo di Gelsomino aiuta fortissimamente nella prevenzione, tonificando, di volta in volta, i tessuti. Lenisce le screpolature e soprattutto gli arrossamenti, in particolar modo per quanto riguarda la pelle delle mani, più soggetta a secchezza, per via del lavaggio più usuale e per l’utilizzo di detersivi e prodotti chimici spesso notevolmente aggressivi. Una importante aggiunta di olio di Gelsomino favorisce e incrementa una qualsiasi comune crema giornaliera. Anche se apparentemente delicato, il Gelsomino è una pianta che si adatta ad ogni condizione. Il terreno su cui si adagia può essere di qualsiasi tipologia: torba, terra, sabbiato, calcareo. Per quanto riguarda le irrigazioni è bene idratare costantemente affinché si mantenga sempre umido il terreno. Per la concimazione è sconsigliato l’utilizzo di fertilizzanti in genere, meglio piuttosto ricorrere alla moltiplicazione, unica buona azione per ottenere una distesa di fiorellini profumati il più naturalmente possibile. Importante è la potatura, da effettuare perché il Gelsomino è una delle piante rampicanti più belle ma anche più impetuose. Asportare i germogli in primavera ci permetterà di contenere l’immensa forza del Gelsomino. Nonostante la sua bellezza ormai nota, la pianta del Gelsomino è attaccata dai parassiti più comuni come la cocciniglia e gli afidi. Fare attenzione ai ristagni è un’ottima mossa di prevenzione.