Sedie Mackintosh

189
909 0 sedie mackintosh_ok

Le sedie Mackintosh furono disegnate  da Charles Rennie Mackintosh e possono considerarsi dei capolavori dell’Art Nouveau. Nato a Glasgow nel 1868, è proprio in questa città che sono nate le sue sedie. Un’importante raccolta è custodita in un museo della città. Dopo gli studi artistici, lavora principalmente come architetto, lasciando alla città dei bellissimi edifici che ora fanno parte di un percorso turistico dedicato all’artista.L’Art Nouveau è un movimento artistico che si è diffuso in Europa nell’ultimo decennio del XIX secolo, assumendo caratteristiche particolari nei vari paesi. La base comune era l’introduzione di forme floreali ed elementi naturalistici, talvolta anche distorti o enfatizzati, come nel caso delle sedie Mackintosh. Il creatore di queste sedie fu architetto, designer e pittore, nonché uno dei principali esponenti dell’Art Nouveau del Regno Unito.A seguito della vincita di una borsa di studio, Mackintosh intraprende un viaggio in Italia, a Parigi e Londra, che gli permette di sviluppare le giuste idee e intuizioni per la creazione dei suoi nuovi lavori. A causa di alcuni problemi finanziari, si sposta con la moglie e artista Margaret MacDonald, nel Sud della Francia dove la vita costa meno, continuando a lavorare sui suoi progetti, e qui rimane fin quasi alla morte, tornando in Inghilterra già malato.Mackintosh diviene celebre, in particolare, per la sedia Ladder Back Chair (la sedia con lo schienale a scala), un’opera caratterizzata da linee geometriche e lineari. L’ispirazione proviene dal design giapponese allontanandosi dai decori floreali. La sedia, di frassino scuro, crea un forte contrasto con il muro dipinto di bianco.Nei primi anni del XX secolo, Mackintosh realizza delle sedie in noce ebanizzato che, pur rimanendo funzionali, sono molto sobrie ed eleganti. Le sedie di Mackintosh sono ancora riprodotte, ma non possono certo competere con le originali disegnate dal loro creatore.