Scegliere un tema

102
1230 0 scegliere un tema_ok

Non sempre è scontato scegliere il tema giusto quando ci si appresta a iniziare una nuova collezione di filatelia tematica. Se non sono stati compiuti sufficienti studi sull’argomento in questione infatti il rischio è che i pezzi “fondamentali” risultino molto difficili da trovare, oppure che non siano abbastanza numerosi come in un primo momento si era pensato. Naturalmente la scelta dev’essere libera, e il grande vantaggio è rappresentato dal fatto che i temi disponibili sono tantissimi.In Italia il Centro italiano di filatelia tematica, massima autorità del nostro Paese del settore e tra le più grandi associazioni del suo genere in Italia, riconosce i seguenti temi o macro-temi: archeologia e arte, flora e fauna, letteratura, musica, navi e navigazione, religione, scienza e tecnica, vite e vino. Gran parte dei collezionisti scelgono un tema partendo da un proprio interesse personale (la loro professione, un hobby come la musica, lo sport, i fumetti, una passione come l’automobilismo o l’astronomia e così via…). Il consiglio è di seguire questa naturale inclinazione, perché così facendo si potrà possedere già in partenza un importante bagaglio di nozioni che potranno tornare sicuramente utili per la collezione vera e propria. Mai fidarsi di un tema scelto per moda o perché qualcun altro in quel momento lo sta collezionando. È poi essenziale riuscire a scegliere un tema che sia della “dimensione” giusta, né troppo ampio né troppo limitato da rendere per motivi diversi molto difficili, se non impossibile, la collezione: “sport” ad esempio è decisamente un tema assai difficile da raccogliere con completezza, e allo stesso modo sarà alquanto complicato trovare sufficienti esemplari per alimentare una collezione di francobolli riguardanti la pelota basca. L’importante è che il tema scelto non venga cambiato e che le idee siano ben chiare, scegliendo sempre di iniziare con un solo tema e poi eventualmente espandendosi verso temi limitrofi.