Scegliere il veterinario per il proprio cane

208
1289 0 Scegliere il veterinario per il proprio cane

Fare la giusta scelta per il veterinario del proprio cane è importantissimo perché la salute del nostro amico dipenderà dalla bontà della nostra decisione: un cane non può descrivere in alcun modo quello che prova quando non sta bene, per cui l’abilità del veterinario nel capire la causa del suo malessere e definire le cure giuste è fondamentale. Per questo il primo criterio dev’essere proprio quello della fiducia: un’ottima idea è quella di consultare amici o conoscenti proprietari di altri cani e chiedere chi è il loro veterinario e un parere sul suo operato, per poi scegliere con cognizione di casa. In secondo luogo, è importante non scegliere un veterinario che abbia lo studio troppo lontano da dove vive il cane: in caso di emergenza, anche i minuti possono essere preziosi ed è quindi buona regola avere un veterinario raggiungibile nel minor tempo possibile. Non si è affatto obbligati a scegliere subito: individuati degli ambulatori che sembrano fare al caso nostro possiamo visitarli, anche senza il nostro cane, e giudicare con tranquillità se ci sembra una scelta adatta. Valuteremo quindi la professionalità, la cortesia la disponibilità e il nostro “istinto”. Possiamo anche scegliere una clinica di gruppo, che spesso offre diversi esperti, specializzati in campi differenti della salute del cane, e che negli ultimi anni si sono fatte sempre più comuni (ma non si tratta sempre della scelta migliore). Infine, è cruciale conoscere la politica di gestione delle emergenze del nostro veterinario: la clinica che sceglieremo dovrà avere i mezzi per emergenze sette giorni su sette e 24 ore al giorno. Quando saremo quasi sicuri, potremo portare il nostro cane per una prima visita generale al suo paziente: qui si potrà toccare con mano quanto il veterinario si dimostrerà attento e scrupoloso, con un controllo accurato del nostro cane.