Passi base di hip hop

240
1352 0 passi base di hip hop_ok

L’hip hop è una danza di strada: nasce nei vicoli e tra le gang di New York, ma si possono comunque individuare dei passi base. Oggi viene insegnato in molte scuole nel mondo, che hanno fatto propri molti passi di altri stili, ma alla base dell’hip hop ci sono dei movimenti chiave immutati. Innanzitutto possiamo individuare due stili: la old school e la new school. La prima fa riferimento alla corrente che è nata e si è evoluta durante gli anni settanta e ottanta. La break dance si sviluppa proprio in questo periodo e rappresenta la sua danza simbolo. La seconda invece fa riferimento allo stile nato a partire dagli anni Novanta, che rivendita i movimenti del corpo in piedi, staccandosi dal suolo, elemento fondante della break dance.Comuni a entrambi gli stili sono i “blocchi”, contrazioni muscolari e i “waves” onde fatte con il corpo (di cui il “butterfly” è una variante, ovvero una sequenza di onde che parte dal basso verso l’altro).Tra i passi della old school c’è il “locking”, alla cui base c’è il “lock” (blocco). Si tratta di uno stile nato alla fine degli anni ’60 a Los Angeles. Prevede movimenti rigidi e veloci in cui vengono toccate le varie parti del corpo con movimenti veloci delle braccia e movimenti fluidi e molleggiati delle gambe. Anche il “popping” nasce nella prima fase dell’hip hop e si basa sulla rapida contrazione e successivo rilassamento dei muscoli.  Infine alla base del popping c’è il “roboting”, uno stile meccanico che riprende i movimenti dei robotTra i movimenti della new school invece c’è lo stile “house”, caratterizzato dai movimenti delle gambe ma che in realtà mescola varie danze del mondo (alla base del quale ci sono il Jackin’, il Footwork e il Lofting). Anche il “krumping” ne fa parte, uno stile in cui io ballerini si organizzano in gruppi.