Locomotive Garratt

143
942 0 MODELLISMO   Fermodellismo   Locomotive. Le locomotive Garratt

Le locomotive Garratt sono immediatamente riconoscibili per la loro forma caratteristica, con la caldaia al centro tra due gruppi motori. Il vantaggio è la distribuzione del peso della caldaia non solo su un gruppo motore ma su due, garantendo quindi una potenza notevole ma con minore aggressività sui binari rispetto alle locomotive con caldaia connessa rigidamente al gruppo motore. L’idea fu dell’ingegnere britannico Herbert William Garratt e si diffuse in fretta nelle zone dove le ferrovie si trovavano a operare in situazioni piuttosto accidentate, con linee tortuose e costrette ad aggirare rilievi (l’Inghilterra ma anche il Sud America o la Spagna), a differenza degli Stati Uniti dove le grandi pianure permettevano ai classici modelli Mallet di sfrecciare oltre i cento chilometri all’ora. Le locomotive Garratt richiedevano quattro cilindri, ma essendo piuttosto complesse (soprattutto per la distribuzione del vapore, a causa dei carri motore che ruotano) richiedevano alti costi di manutenzione e costruzione. Si tratta di locomotive molto riconoscibili, con caldaia non lunga e stretta ma corta e larga, con conseguente vantaggio per l’efficienza termodinamica (più tubi e più corti rispetto a una locomotiva tradizionale). La possibilità di percorrere ad alta velocità percorsi accidentati a causa della mancata connessione rigida tra caldaia e gruppo motore si vide ad esempio in Africa, dove le Garratt raggiungevano i 100 km/h mentre le Mallet arrivano a metà di questa velocità. Le locomotive Garratt furono quindi le dominatrici delle linee accidentate e si diffusero in tutto il mondo tranne il Noardamerica. Addirittura, in Africa contribuirono in modo decisivo alla diffusione della ferrovia, dapprima grazie ai belgi in Congo e poi in Kenya, Algeria e soprattutto Sudafrica e Zimbabwe, dove ancora si possono vederle all’opera sulle linee ferroviarie per treni d’agenzia organizzati da appassionati delle locomotive a vapore. In Europa, invece, le Garratt vennero usate in Gran Bretagna, Russia e Spagna, mentre in Sudamerica divennero popolari soprattutto in Brasile e Argentina.