L’Hatha Yoga

46
1303 0 LHatha Yoga

L’Hatha Yoga è il tipo di yoga più praticato nel mondo occidentale, e come tale spesso rappresenta semplicemente una versione banalizzata delle vere dottrine e pratiche che stanno alla base del profondo modo di vita indicato dalla parola sanscrita. Nell’Hatha Yoga, come in tutte le varianti di questa affascinante disciplina, è sempre indispensabile un maestro: non si può imparare da soli, pena l’assunzione di posture errate che alla lunga possono portare più scompensi che benefici. Nell’Hatha Yoga le posizioni sono fondamentalmente statiche e vanno mantenute per un tempo variabile a seconda dell’esperienza, della familiarità con la disciplina e delle proprie capacità fisiche. I veri maestri sono in grado di mantenere una posizione per tempi lunghissimi, anche ore. L’effetto delle posizioni yoga è quello di una stimolazione dei muscoli attraverso la loro distensione prolungata, con un maggior afflusso di sangue e di ossigeno nelle aree che vengono sollecitate. In questo modo chi pratica lo sport acquista maggiore consapevolezza delle aree diverse del proprio corpo, mantenendo quindi agilità ed elasticità fisica. L’Hatha Yoga regala uno stato di benessere, con esercizi che mettono in moto ogni muscolo e struttura del corpo, dove è fondamentale il controllo della respirazione sia come profondità che come frequenza. Fondamentale nello yoga è il concetto di prana, che in sanscrito significa “vita” (o anche “respiro” o “spirito”), in qualche modo simile al Ki della cultura cinese e giapponese; la conservazione del prana deriva dallo svolgimento corretto di tutte le funzioni psicologiche, fisiologiche ed emotive per il mantenimento armonico dell’equilibrio interiore. Nell’Hatha Yoga si distinguono gli Asana (le posture del corpo con le quali si amplificano le caratteristiche e attitudini mentali, facendo confluire maggiore prana verso parti del corpo specifiche, irradiando nadi e chakra interessati) e il Pranayama, l’insieme di tecniche di respirazione che consente l’accumulo e l’utilizzo del prana.