Le regole base del baseball

31
538 0 Sport di squadra   Il baseball

Uno dei tre sport più popolari degli Stati Uniti insieme al football americano e al basket, il baseball ha un regolamento piuttosto complesso e difficile da riassumere in poche righe. A grandi linee si può dire che nel baseball si sfidano due squadre composte ciascuna da nove giocatori per nove tempi o “inning”, e in ciascun di questi le squadre si alternano in fase di attacco e in fase di difesa. Si gioca all´interno di un campo con delle speciali “basi” agli angoli di un quadrilatero detto “diamante”. Lo scopo della squadra in attacco (quella che va a battere con la caratteristica mazza) è quello di segnare più punti possibili conquistando le basi; questo si verifica quando i battitori riescono a colpire la palla scagliata dal lanciatore della squadra avversaria e a raggiungere la prima base o le successive (sempre in ordine e in senso antiorario) fino a tornare alla casa base (home run); ogni base può essere occupata solo da un corridore per volta che quindi scatta non appena la palla viene colpita dal battitore. Dal canto suo, la difesa deve ricevere la palla alla base prima che arrivi il corridore o prendere la palla al volo per eliminarlo. Il baseball è uno sport allo stesso tempo tattico e molto spettacolare, ricco di colpi capaci di infiammare il pubblico come il fuoricampo (quando la palla battuta arriva oltre le recinzioni e il battitore può fare il giro di tutte le basi, così come i corridori nelle basi occupate, senza che la difesa possa fare nulla). Negli Stati Uniti, dove lo sport è uno dei più seguiti (ma il baseball è popolarissimo anche in Giappone) esistono due leghe, la Major League e la National League, i cui vincitori si sfidano nell´analogo del SuperBowl del football americano, le World Series.