Le pipe Peterson

112
1802 0 le_pipe_peterson

Tra le pipe irlandesi, amate da tutti gli appassionati per la loro ben meritata fama di qualità e bontà del fumo, un sicuro posto di riguardo spetta alle pipe Peterson, prodotte da una ditta fondata a Dublino, in Grafton Street, nel lontano 1865 dai fratelli Kapp. Friedrich e Heinrich Kapp erano immigrati tedeschi che arrivavano da Norimberga, e a loro si unì Charles Peterson, un immigrato lettone, che era entrato nel laboratorio dei Kapp proclamando di essere in grado di fabbricare pipe migliori delle loro, grazie alla sua grande creatività e alle sue doti di artigiano. Dopo averlo visto all’opera, i Kapp acconsentirono di buon grado a renderlo il terzo socio della nascente azienda. Oggi la Peterson produce circa 100.000 pipe ogni anno distribuite in tutto il mondo, soprattutto in Europa e negli Stati Uniti. Il brevetto più famoso delle pipe Peterson è sicuramente quello degli esemplari Dry system, prodotti fin dal 1894. Le pipe con questa tecnica hanno un piccolo serbatoio nato per raccogliere l’umidità prima che questa raggiunga il fumatore; in questo modo il fumo è più secco e fresco e non si crea residuo di tabacco bruciato. Per questo motivo le pipe dotate di questo accorgimento sono ancora note come ipe reservoir. Ancora oggi le pipe “Dry System” sono tra le più vendute della Peterson. A ideare il sistema fu proprio Charles Peterson, che per esso fu premiato a Londra con due medaglie d’oro. Famoso anche il modello P-lip, con un bocchino che dirige il fumo verso il palato piuttosto che verso la lingua, per produrre un fumo più secco e meno aggressivo. Molto spesso i nomi delle pipe Peterson ricalcano quelli di luoghi famosi d’Irlanda, eventi o corpi d’armata: tra queste Aran, Donegal Rocky, Harp, Irish Army, Killarney, Rosslare Classic, Shannon, Standard.