La Bugatti Tipo 57

77
1500 0 Sport – Motori – Auto depoca

Auto di lusso per definizione, la Type 57 fu una Bugatti prodotta dalla casa francese negli anni tra il 1934 e il 1940, principalmente berlina ma disponibile anche in tre altre versioni, coupé, cabriolet, roadster. Ne vennero prodotti 710 esemplari, lunghi 4,37 metri e alti 1,5. Si trattò di un’auto di gran pregio destinata ad essere personalizzata profondamente dai carrozzieri dell’epoca; famose le Bugatti che avevano optato per uno stile avveniristico (quasi “futurista”) con linee basse e un design ispirato alla velocità e all’aerodinamicità, soprattutto per opera di artigiani come Gangloff e nelle versioni Atalante ed Atlantic. In questi modelli, in particolare, la coda è sfuggente e le estremità sporgenti, con posti guida sistemati molto all’indietro. In particolare i carrozzieri amarono molto questa vettura, perché permetteva, con il suo telaio, di realizzare personalizzazione di altissimo valore stilistico. In assoluto la Type 57 è stata una delle vetture più vendute dalla Bugatti, e il numero ridotto degli esemplari (per le produzioni di oggi) è giustificato dal suo alto prezzo, che la rendeva un gioiello per pochi. Il disegno dell’auto era di Jean Bugatti, figlio del fondatore della ditta Ettore. Si tentò anche di allestire alcuni esemplari come auto da corsa in campo agonistico, ma non fu un grande successo. Il motore della Type 57 era un 8 cilindri in linea come nella Type 49, che la Type 57 andò a sostituire. Il propulsore poteva erogare anche 135 cavalli a 5000 giri, e la velocità massima era di 180 chilometri all’ora o addirittura 193 chilometri all’ora per le versioni sovralimentate, che erano in grado di arrivare anche a 160 CV. Tra le innovazioni più popolari e destinate a fortuna della Bugatti Type 57, gli ammortizzatori telescopici e la lubrificazione a carter secco, per non parlare dei freni idraulici presenti nelle ultime versioni.