In Terra straniera di Andrea Polzoni

73
1415 0 In Terra straniera

Riprende, dopo una breve pausa estiva, l’attività dell’Associazione S’Umbra Progetti Fotografici con una mostra dal titolo “In Terra straniera – Storie di dominio e resistenza nell’Italia di oggi”, curata da Emanuela Falqui, che espone gli scatti del fotoreporter Andrea Polzoni. In scena i suoi fotoreportage che si possono ammirare fino al 12 ottobre a Cagliari nella sede dell’Associazione, in via San Giuseppe 17.Si tratta di una selezione dei numerosi reportage effettuati dal fotografo marchigiano, tutti con connotazioni e linguaggi indirizzati verso l’indagine sociale: ci sono il Mondominio Hotel House, grattacielo di Porto Recanati popolato da duemila immigrati di 40 nazionalità, i venditori abusivi di prodotti griffati a Forte dei Marmi, una fabbrica milanese svenduta dai proprietari e poi occupata da alcuni operai che, in auto-organizzazione, si sono ricreati un lavoro, un centro di accoglienza per minori di Roma , i rifugiati Eritrei a Roma e il lavoro dei braccianti agricoli africani in Calabria.Gli scatti di Polzoni possono essere collocati nel Neo-Realismo fotografico. In questo senso le immagini perdono la collocazione temporale dell’attualità e coinvolgono un periodo che va dal dopoguerra ai giorni nostri: nonostante il tempo trascorso, i problemi restano drammaticamente immutati. Il reportage indaga piccole realtà vicine, che potrebbero appartenere a un tempo e a un luogo qualunque e che sono paradigma e simbolo di questo “Paese straniero” che sta diventando l’Italia. La mostra sarà arricchita da tre proiezioni ogni venerdì alle ore 19 con la presenza dell’autore: “Impazzire si può: ricerca sull’eredità” di Franco Basaglia (26 settembre), “Lavoratori agricoli immigrati in Italia tra neoschiavismo e dignità” (3 ottobre) e “Vie di fuga: Profughi di guerra in Italia” (10 ottobre).Andrea Polzoni è nato a Fermo nella Marche, è fotografo autodidatta e si è sempre interessato di tematiche sociali. Dal 2009 inizia un progetto sulle condizioni di vita e di lavoro dei migranti in Italia e l’anno successivo inizia il progetto “Abitare la Crisi” su diverse realtà di disagio abitativo in Italia. Ha pubblicato online su: “Witness Journal”, “Redattore Sociale”, “Shoot for Change”, “Corriere Immigrazione”, “FrontiereNews”, “Nagazzetta”, “Napolimonitor”, ma anche su periodici come “Popoli: mensile internazionale”, “Zapruder: quadrimestrale di storia della conflittualità sociale”, “Fuoritema: quadrimestrale indipendente”, “Primapersona: semestrale dell’archivio diaristico nazionale”.