Gli edifici nei plastici ferroviari

109
1656 0 gli_edifici

In un plastico ferroviario gli edifici sono molto importanti, in quanto sono l’incarnazione più macroscopica delle strutture create dall’uomo. La forma geometrica degli edifici ben si adatta a riproduzioni non difficili da realizzare e di grande impatto, in grado di dare un particolare “carattere” al nostro plastico con pochi accorgimenti.Gli edifici per plastici ferroviari possono essere comodamente acquistati – tutti i maggiori produttori di modelli di treno ne vendono una discreta varietà – oppure realizzati con il fai da te. Si va dagli edifici più legati al mondo ferroviario, come stazioni, caselli, rimesse, magazzini merci, fermate, alle case e abitazioni, edifici commerciali, d’affari, pubblici e così via. Gli edifici sono fondamentali per ricreare l’ambientazione, sia di una particolare città d’Italia che di una singola stazione, basandosi su fotografie ed esperienza diretta in modo da ricreare al meglio una “fetta” di microcosmo ferroviario. Per realizzare il tipo più semplice di edifici con il fai-da-te si può usare il cartoncino o meglio ancora la balsa, un po’ più cara. Sono poi necessarie le carte che rappresentano l’edificio con visuale laterale, frontale, le sezioni interne, che vanno incollate sul materiale di sostegno e poi assemblate per comporre l’edificio. In attesa che la colla vinilica si asciughi, il consiglio è quello di utilizzare del nastro adesivo, però di carta, in modo che si tengano unite le diverse parti senza però che la rimozione del nastro comporti il danneggiamento del nostro edificio. Infine c’è la colorazione, rigorosamente con colori acrilici per evitare solventi che possano in qualche modo rovinare il resto del plastico. In Rete è possibile trovare molti siti dove scaricare i piani degli edifici, siano essi stazioni o altro, in modo da poterli comodamente stampare e usarli poi come base per le proprie costruzioni in cartoncino, balsa o compensato.