Zoom

302
257 0 Zoom

In fotografia, si parla di obiettivo zoom, o semplicemente di zoom, nella maggior parte dei casi, quando ci si riferisce ad un obiettivo strutturalmente complesso, in cui la lunghezza focale è variabile, distinguendosi quindi dai cosiddetti obiettivi primari, che invece hanno una lunghezza focale fissa.   In parole povere per zoom si intende un obiettivo capace di avvicinarsi il più possibile ad un soggetto anche da distanze elevate. Facciamo l’esempio della fotografia naturalistica, in cui avvicinarsi agli animali può andare ad eliminare tutta la componente spontanea di una fotografia: in questo caso uno zoom con una focale massima molto alta può permettere di fare foto molto ravvicinate mantenendo la distanza dall’animale.   Questo tipo di zoom viene usato non soltanto in fotografia ma anche in altri tipi di supporti, prima fra tutti i binocoli e i telescopi. Per definire lo zoom con un rapporto tra la lunghezza minima e massima, quindi con 100mm di lunghezza focale minima e 400mm di massima, si parla di uno zoom 4x.   Ormai tutte le fotocamere portatili sfruttano questo tipo di obiettivi zoom, così come anche le reflex hanno un parco obiettivi per lo più con zoom disponibile, sebbene obiettivi di alta qualità siano anche disponibili a focale fissa.   Spesso capita che in aggiunta allo zoom meccanico dell’obiettivo sulle macchine digitali (soprattutto le compatte) è presente anche lo zoom digitale, ovvero la possibilità di aumentare ancora di più l’ingrandimento delle immagini utilizzando un algoritmo interno. Questo processo tuttavia va a produrre un eccessivo rumore all’interno della fotografia e quindi è sconsigliabile.