Pop Icons di Terry O’Neill a Roma

122
1056 0 Pop Icons

Fino al 29 settembre presso Palazzo Cipolla a Roma è possibile visitare la mostra “Terry O’Neill: Pop Icons”, una raccolta di 47 ritratti tra le più celebri fotografie del fotografo inglese Terry O’Neill, che dall’inizio degli anni’ 60 ha dedicato la sua carriera ad immortalare i personaggi più famosi del suo tempo consacrandoli in icone pop. Si tratta di un insieme di ritratti che raccontano, attraverso i volti dei miti di cinema, musica, moda, politica e sport del tempo, il culto delle celebrità degli anni ‘60 – ‘70 e di come abbiano influenzato la carriera artistica del fotografo britannico. La mostra è curata da Cristina Carrillo de Albornoz Fisac e promossa dalla Fondazione Roma, prodotta e organizzata da Arthemisia Group e da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE. Esposte in contemporanea con Andy Wharol, anch’egli artista che ha fatto della cultura pop e commerciale il principale oggetto della sua arte, i ritratti di O’Neill mostrano personaggi come Frank Sinatra, Audrey Hepburn, David Bowie e Elizabeth Taylor, tutti colti nei loro momenti più intimi e spontanei, dietro le quinte, nel loro lato più vero e naturale, con molti dei quali il fotografo aveva un’amicizia profonda e sincera. In realtà il fotografo ha sempre dichiarato : “Ho avuto fortuna. Mi sono trovato nel posto giusto al momento giusto: la Londra degli anni 60. Avevi l’impressione che ogni giorno succedesse qualcosa di rivoluzionario”.Terry O’Neill è divenuto noto proprio per aver immortalato divi e politici del suo tempo con humour e spontaneità, dimostrando una grande abilità nel gestire le pubbliche relazioni nel mondo dello spettacolo. Del resto il suo legame con Hollywood e il mondo delle celebrities comincia quando ancora era giovane: a 22 anni cominciò a collaborare come freelance con alcune delle riviste più note come Vogue, Paris Match e Rolling Stone e nel corso della sua carriera ha fotografato i vip più importanti, dai Beatles ai Rolling Stones alla famiglia reale britannica.