Tappezzare una stanza

26
968 0 Tappezzare una stanza

Tappezzare una stanza non è un lavoro difficile, ma bisogna essere precisi, possedere discrete doti di manualità e, naturalmente, seguire alcune regole.Ci sono in commercio carte da parati in tinta unita o decorate. Queste ultime richiederanno un po’ più di impegno per far combaciare i disegni.La prima cosa da fare è stabilire quanti rotoli bisogna acquistare. Per prima cosa dovete misurare la larghezza delle pareti, l’altezza e considerare porte e finestre. Se non siete sicuri di quanti teli potrete ricavare da un rotolo, chiedete consiglio al vostro negoziante di fiducia che saprà sicuramente consigliarvi. Per l’acquisto, considerate sempre di acquistare un rotolo in più per eventuali errori di calcolo, per far combaciare bene i disegni o per possibili riparazioni in futuro.La prima operazione da fare è quella di preparare il muro. Usate il raschietto, per grattare via le imperfezioni più grosse e la carta vetrata a grana grossa. A questo punto dovrete spolverare le pareti, affinché la colla si fissi bene.Volendo, è possibile coprire anche le pareti piastrellate. Sgrassatele, passateci l’apposito prodotto da mettere prima della rasatura a stucco e procedete come per i muri.Prendete bene le misure e tagliate i teli, appoggiando la carta su un tavolo. Se la carta ha dei disegni, prendete le misure direttamente sul muro, in modo che questi combacino con il telo a fianco.Stendete la colla sul muro e anche su un telo. Piegatelo a metà, in modo da poterlo maneggiare con più facilità prima della posa sul muro.Partite con la posa dei teli da uno stipite di una porta per poterlo posizionare dritto. Aiutatevi eventualmente con il filo a piombo. Lasciate che la parte superiore del telo superi di 2 / 3 centimetri l’angolo del soffitto. A questo punto posizionate il telo, partendo dall’alto verso il basso. Per togliere le bolle d’aria potete usare l’apposita spazzola passandola dall’alto verso il basso.Proseguite nello stesso modo in tutta la stanza. Alla fine, con un cutter, tagliate le parti in eccesso della carta e rifinite con delle bacchette in legno o con un bordino di carta.