Stile funky-jazz

87
1339 0 Stile funky jazz

Nella danza moderna viene contemplato lo stile funky-jazz, uno stile di forte impatto, che incrocia due sotto categorie, il funky e il jazz. Il jazz in particolare è molto coreografico e a tratti “televisivo” (era la danza che si vedeva in televisione dalla seconda metà degli anni ottanta fino ai primissimi anni novanta); anche lo stile funky rientra come categoria in questo tipo di danza, caratterizzato da piccoli e veloci movimenti. Lo stile funky-jazz è una disciplina in cui si mette in pratica la tecnica della danza, ma allo stesso tempo si creano coreografie che coinvolgono pezzi più pop e commerciali (come avviene per i videoclip), a pezzi più teatrali e quindi più interpretativi. Questo stile viene spesso insegnato nei corsi di danza moderna all’interno dei quali ci sono appunto lezioni incentrate sul jazz piuttosto che sul funky, ma non mancano corsi dedicati appositamente all’una o all’altra variante.La danza jazz era originariamente la danza delle comunità afroamericane; è stata adottata poi dal teatro di varietà, visti la vivacità ritmica e l’isolamento delle singole parti del corpo nei movimenti di questo tipo di danza. I movimenti infatti sono molti ampi ed espressivi, con un alternanza di tensioni e rilassamenti, cadute e rialzate, ma nel complesso basa l’espressività su movimenti del corpo che sono morbidi e fluidi. Non a caso la musica jazz è alla base delle coreografie di Broadway e dei musical di Hollywood.La danza funky è un mezzo di espressione libero basato su uno stile personale, che segue la corrente dei videoclip. Questo stile si basa sulla forza, la grinta e l’energia, comunicando una forma di espressione corporea più aggressiva e di impatto. Viene definito una forma più semplice di hip hop, in quanto stile molto libero e lasciato in parte all’interpretazione personale del ritmo e del movimento.