Le regole del football americano

137
1313 0 Le regole del football americano

Nel football americano si gioca con la tradizionale palla ovale, e le sue somiglianze col rugby si fermano qui, a parte la modalità di assegnazione dei punti. Le regole infatti sono molto diverse, e in breve tempo il football americano, pur basato in origine sul rugby a 15, è diventato lo sport di squadra più popolare degli Stati Uniti. Nel football il campo è lungo 120 yard con aree di meta di 10 yard ciascuna; alle estremità ci sono le porte a forma di U per i calci piazzati. Si gioca 11 contro 11, anche se in panchina ci sono moltissimi giocatori visto che esistono tre tipi di squadre personalizzate più le riserve, offensive team, defensive team e special team. Le partite sono divise in 4 quarti da 15 minuti di tempo semi-effettivo. Si inizia con un calcio o kick off sulla propria linea delle 35 yard; chi riceve deve avere 5 giocatori tra le 50 e le 55 yard, e solo dopo che il pallone ha percorso 10 yard . La squadra che ha conquistato il possesso di palla gioca in attacco; ha quindi quattro tentativi (o down) per avanzare almeno di 10 yard, effettuando un solo passaggio in avanti che superi la linea di scrimmage; è il lanciatore, o quarterback, a decidere se lanciare il pallone in avanti al ricevitore o darlo a un corridore per penetrare in un varco della difesa avversaria. Il down finisce con un passaggio in avanti non ricevuto, con il giocatore placcato o col pallone fuori dal campo. Se quattro down non bastano per l’avanzamento la palla passa agli avversari; altrimenti si procede fino alla meta o touchdown, che vale sei punti con possibilità di trasformazione. Di solito nell’ultimo tentativo per un down si esegue un calcio di spostamento o punt per far partire in attacco la squadra avversaria da posizione più arretrata.