L’aeromodellismo statico

72
689 0 aeromodellismo statico

L’aeromodellismo statico ha come scopo la costruzione di modelli di aeromobili che non prevedono il volo, a differenza dell’aeromodellismo dinamico, trattante invece aerei con parti meccaniche atte alla simulazione del movimento. In genere, i modelli dell’aeromodellismo statico sono creati con polistirene, con colori e vernici di vario tipo e colorazione a pennello, ad aerogrado o mediante spray. Uno dei momenti più importanti della costruzione di un modello è sicuramente quello dell’applicazione delle decalcomanie, in gergo «decals», indispensabili per dare un aspetto davvero somigliante all’originale: qui la verosimiglianza può raggiungere livelli molto alti, con insegne, numeri, lettere, matricole, scritte varie.I modelli più realistici sono quelli che comprendono, alla fine della costruzione, un serie di finiture speciali per aumentare ulteriormente la verosimiglianza: si opera con microscopici pennelli e vernici speciali per creare cioè ombreggiature, rivettature e pannellature, macchie e difetti di colorazione, fango, gli effetti del tempo e delle intemperie.Fondamentale per l’identificazione di un modello di aeromodellismo statico è la scala, che va da 1/24 fino alla 1/700. Ognuna di queste ha i suoi produttori specializzati; la più diffusa è la 1/72, un giusto compromesso tra la qualità dei dettagli e la dimensione del modello. Popolare negli Stati Uniti, soprattutto per esposizioni museali o diorami, è la 1/48, mentre la più grande, la 1/24, è difficilmente compatibile con gli scaffali di un mobile domestico pur consentendo un’attenzione quasi maniacale ai dettagli e alla precisione della costruzione.I veri modellisti sono molto fieri di questi dettagli che rendono ogni modellino unico e diverso da tutti gli altri della stessa serie. La personalità dell’hobbysta si riflette infatti nella realizzazione finale, che deve essere un giusto compromesso tra il realismo e la somiglianza al vero e il divertimento nato dalla possibilità di dare i propri «tocchi» ai più begli esempi di aerei del passato e del presente.