Il Levriero

55
560 0 051 Levriero

Esistono molti tipi di Levriero, di diverse taglie e con diverse caratteristiche. E’ un cane diffuso in molti continenti ed è particolarmente adatto per la caccia. Il suo nome, infatti, significa “cacciatore di lepri”. A differenza di altri cani, non cacciano la preda dopo averne individuato l’odore, ma la inseguono “a vista”. Ha origini antiche ed era già rappresentato nelle pitture dell’antico Egitto.Il Levriero presenta una testa piccola e un fisico atletico. Come detto, ci sono moltissimi tipi di Levriero. In Italia sono presenti principalmente due tipi: il Piccolo Levriero Italiano e il Levriero Sardo. Il Piccolo Levriero Italiano che, come dice il nome, ha delle dimensioni più piccole, con un’altezza tra i 32 e i 38 centimetri ed un peso massimo di 5 chili.Si può trovare l’immagine del Levriero Italiano in molte pitture del Medioevo (Giotto) e del Rinascimento (Michelangelo). Attualmente è utilizzato prevalentemente per le gare di corsa mentre in passato era principalmente considerato un cane da compagnia. Ha un carattere affettuoso e docile. Il Levriero Sardo è originario della Sardegna ed è una razza al momento non riconosciuta.E´ un cane di media grandezza e molto adatto alla caccia, forte e robusto. Può essere alto circa 60 / 70 centimetri con un peso tra i 18 e i 25 chili con una struttura muscolosa. Il muso è lungo e piccolo, il pelo corto e la dentatura molto sviluppata. Il manto può essere di diversi colori; nero, bianco, pezzato, in diverse tonalità di grigio e color sabbia.Come detto, è un ottimo cane da caccia, con un marcato istinto da predatore. Il Levriero sardo ha normalmente un carattere molto dolce, anche se è di natura indipendente, se non addirittura quasi selvatico e solitario. Non è una razza molto conosciuta e non vi sono molti esemplari. Negli ultimi tempi si sta cercando di creare degli allevamenti per aumentarne il numero.