I tipi di aperture possibili

94
1599 0 aperture_scacchi

Gli scacchi sono un gioco complesso, che richiede strategia, ma può essere giocato da tutti, con diversi livelli di abilità, ma l’allenamento premia sempre.  Come recita il famoso proverbio ‘Chi ben comincia, è a metà dell’opera’, per cui anche in una partita l’apertura riveste un ruolo di fondamentale importanza. Nel gioco degli scacchi, con il termine apertura si intende la parte iniziale della partita, il preciso momento in cui i due giocatori sono impegnati nella fase dello sviluppo dei pezzi, posizionando sulla scacchiera i propri schieramenti strategicamente, per poter affrontare il medio gioco nel miglior modo possibile.Quando si prepara la propria apertura bisogna pensare prima di tutto al proprio obiettivo, cercando di muovere i pezzi lontano dalle posizioni di partenza, posizionandoli in caselle strategiche, da cui possono partecipare attivamente alla partita e decidere se li vogliamo impiegare per attacco o difesa.In generale è meglio evitare di muovere sempre lo stesso pezzo in apertura perchè è inutile pensare che un solo pezzo possa risolvere la partita; i pezzi formano una squadra in cui ognuno deve aiutare l’altro a raggiungere lo scopo deciso dal giocatore. Meglio quindi spostare il maggior numero possibile di pedoni, occupando le caselle centrali della scacchiera, dato che torneranno sicuramente utili in un secondo momento. La stessa cosa vale per gli alfieri, ma soprattutto per i cavalli che necessitano di spazio per potersi muovere liberamente.In fase di apertura meglio non chiedere troppo alla regina e cercare di mettere in una posizione sicura e protetta il re, per proteggerlo dagli eventuali attacchi dell’avversario. Se puntate ad un angolo, potete stare abbastanza sicuri che, almeno nelle prime fasi, lo schieramento di pedoni sarà sufficiente a proteggerlo. Se volete esercitarvi nelle aperture, oggi esistono moltissimi portali che consentono di giocare a scacchi online. Per divertirvi ed allenarvi, visitate il sito: it.chesstempo.com