Come seccare i fiori

272
1147 0 Come seccare i fiori_ok.JPG

Se volete iniziare a dedicarvi all’hobby della composizione con i fiori secchi, la prima cosa da imparare è la tecnica della loro essiccazione. Dei fiori correttamente essiccati renderanno i vostri lavori più belli e d’effetto. Prima di tutto dovrete valutare se volete che i fiori siano piatti o che mantengano le loro forme naturali.Se la composizione che volete fare è con i fiori pressati, dovrete munirvi di una pressa che potrete acquistare nei centri del fai da te, oppure fare da voi con delle tavolette di legno. Una volta raccolti i fiori e le foglie, disponeteli sopra una tavoletta di legno (meglio se inserirete anche dei fogli di carta assorbente). Fate molta attenzione ad allargarli bene e poggiatevi sopra una seconda tavoletta di legno. Se i fiori e le foglie sono molti, potete ripetere il procedimento impilando più tavolette. Una volta terminata la prima fase, utilizzate delle piccole presse o dei pesi fino a completa essiccazione.Se invece volete mantenere i fiori nelle loro forme, ci sono diverse tecniche. La prima è quella dell’essiccamento naturale (molto adatta alle ortensie). Dovrete mettere i fiori in un vaso con circa uno / due centimetri d’acqua in un ambiente caldo evitando la luce diretta del sole. Dopo dieci giorni saranno pronti.I fiori dei carciofi, del cardo e dell’aglio, invece, vanno inserite in una rete metallica posta sopra una scatola di cartone. In questo caso dovrete attendere soltanto una settimana. Un altro metodo naturale è quello di comporre dei mazzi chiusi da un elastico ed appenderli capovolti ad un bastone o ad una canna di bambù con dei ganci che potrete fare con del fil di ferro. Abbiate l’accortezza di lasciare un po’ di spazio tra un mazzo e l’altro per far circolare meglio l’aria. Una volta secchi, se non volete usarli subito, li potrete conservare in scatole di cartone sopra uno strato di carta velina, inserendo della canfora contro gli insetti.