Quattro viaggi dell’anima da fare almeno una volta nella vita

237
Blue Lagoon

I ciliegi in fiore a Tokyo, i baobab in Madagascar, le cascate di Giava. Il mondo è pieno di tesori da scoprire e ammirare. In questo articolo vi proponiamo quattro mete da sogno da visitare almeno una volta nella vita e che cambieranno per sempre il vostro modo di leggere il mondo.

Tokyo e i suoi ciliegi. Tra marzo e aprile la capitale del Giappone si trasforma in un luogo magico, a metà tra il fiabesco e l’onirico. La ragione? Sì chiama Hanami, ovvero, il brevissimo e fugace momento della fioritura dei ciliegi. Una magia che dura pochissimi giorni, ma che si ripete puntuale ogni primavera avvolgendo la capitale nipponica in una morbida coltre di delicati petali rosa. Chi ha provato l’emozione di assistere alla magia dell’Hanami vi confermerà che si tratta di una di quelle esperienze che restano impresse nella mente e nell’anima.

I baobab del Madagascar. Gli alberi sono considerati da sempre simbolo di forza, di solidità, di perseveranza. I baobab del Madagascar sono forse gli alberi che più di tutti rimandano a questa immagine di testarda ostinazione e irremovibile attaccamento alla terra. Altissimi, essenziali, con le braccia perennemente rivolte verso il cielo, ostinati e maestosi. Dove potete ammirarli? Lungo la Route Nationale 8, meglio nota come la Strada dei Baobab nella rossa regione di Menabe.

Giava e le cascate di Tumpak Sewu. Volete provare il brivido di sentirvi piccoli piccoli dinanzi alla magnificenza e alla maestosità della natura? Allora, la metà del vostro prossimo viaggio non potrà che essere l’isola di Giava, nell’arcipelago Indonesiano. I motivi per visitare l’isola di Giava sono innumerevoli, ma uno vogliamo suggerirvelo: la cascata Tumpak Sewu. Farsi rapire dalla forza e dall’imponenza di un simile spettacolo naturale, immersi nella giungla, con davanti agli occhi il muro di acque impetuose e nelle orecchie la melodia del precipitare è un esperienza catartica e vi aiuterà a guardare la vita nella giusta prospettiva.

Reykjavik e la Blue Lagoon. Fuoco e ghiaccio. Opposti che convivono. La natura è da sempre fonte di grandi insegnamenti e come restare indifferenti dinanzi allo spettacolo di Blue Lagoon, la suggestiva e affascinante sorgente termale islandese, dove le due più potenti forze della natura si incontrano e si fondono, liberando nell’aria poetiche e ovattate nuvole di vapore. È un po’come se la natura volesse dirci che e solo dall’unione degli opposti che può nascere l’armonia.