Lo sloop

254
936 0 MODELLISMO   Imbarcazioni e navi   Barche a vela. Lo sloop

Lo sloop è uno dei tipi di barca a vela da crociera più diffusi nel mondo. È costituita da un solo albero, dotato di uno strallo di prua dove viene inferito il fiocco. La velatura è completata dalla randa. Lo sloop nasce nelle Isole Bermude intorno agli anni Venti del secolo scorso, e questo tipo di armo venne chiamato anche Armo Marconi per la somiglianza dell’albero con le attrezzature radio dello scienziato italiano. La randa, con boma alla base, viene chiamata anche Randa Marconi. Lo sloop può essere armato anche di bompresso a prua. Il fiocco a seconda delle dimensioni può essere un fiocco genoa, di grandi dimensioni, usato per andature portanti, un fiocco piccolo o yankee, di medie dimensioni, usato per risalire venti di discreta forza, una tormentina, molto piccola e resistente per i venti più impetuosi, e infine trinchetta, simile a un fiocco piccolo, inferita su un secondo strallo più vicino all’albero. Un tipo di sloop molto diffuso in Italia è l’Albin Vega o Larsson Vega, cabinato dotato di angolo cottura, bagno e quattro posti letto, composta da un unico stampo in vetroresina con interni e traversi in legno. Si tratta di un tipo di barca considerato molto affidabile e stabile con qualsiasi tipo di vento, ed è adatto sia per la navigazione litoranea che quella d’altura. La velocità di crociera dell’Albin Vega a motore è di 6,5 nodi, mentre a vela si possono raggiungere i dieci nodi. Le dimensioni dello sloop possono variare, anche se di solito non si tratta di barche a vela troppo grandi. Di recente è stato varato ad Ancona il Wally 50m, il più grande sloop in carbonio ad aver navigato, con 50,50 metri di lunghezza, per ben trecento metri quadri di spazi interni e quattrocento metri quadri di spazi esterni.