Indossare una cravatta con stile

40
1091 0 Indossare cravatta con stile

Simbolo di eleganza maschile per eccellenza, la cravatta è una striscia di tessuto, che viene annodata intorno al collo della camicia con un nodo, che può essere di varie forme. Se volete indossarla con stile, è importante conoscere alcune regole di base, ma prima di tutto dovete sceglierne una adatta al vostro gusto e al tipo di abito a cui la abbinerete.Una cravatta ha indicativamente una lunghezza di 150 cm, se ne trovano anche di piùù lunghe in commercio, ma lasciate perdere, a meno che non siate alti due metri. La cravatta in tinta unita è facile da abbinare, ma è spesso indice di mancanza di fantasia, le righe, comunemente chiamate regimental sono un must have per chiunque e sono adatte a qualunque occasione, ha sempre un colore predominante e strisce oblique di colore diverso. Se siete più fantasiosi potete acquistarne una a puntini o fantasia, con piccoli disegni astratti, oggetti o simboli; unica regola, non strafare, in questi casi la semplicità paga sempre. Per quanto riguarda la larghezza ci sono varie correnti di pensiero. Si dice che la cravatta di un gentiluomo debba avere una misura compresa tra gli 8 e i 9 cm; lasciando perdere le cravatte in maglia che non sono più di moda da un pezzo, oggi si trovano anche cravatte più sottili e sono quelle più amate dai giovani. Una volta indossata la cravatta non deve mai essere più lunga della cintura, la pala posteriore, quella più stretta, non deve essere troppo corta rispetto a quella anteriore, il nodo deve avere dimensioni standard, non deve essere quindi nè troppo stretto nè troppo largo.Scegliete cravatte in seta, costano leggermente di più, ma le cravatte sintetiche sono orribili e fanno anche sudare. Infine, evitate di allentare il nodo della cravatta per non compromettere la vostra intera immagine; è decisamente poco elegante e no si fa.