Flash esterno

107
1751 0 Flash_esterno

Il flash esterno viene in soccorso di molte fotocamere reflex in situazioni di luce scarsa. Ce ne sono di molti tipi e delle più svariate marche (e prezzi). Ha numerosi vantaggi, tra cui la maggiore potenza, l’orientabilità, la lontananza dall’obiettivo e la quantità di luce prodotta, decisamente superiore rispetto ad un flash integrato.Il flash esterni si basano sulla tecnologia TTL, ovvero Through The Lens, “attraverso la lente”: essa permette di misurare la quantità di luce che entra nell’obiettivo determinando il tempo del lampo emesso dal flash, allo scopo di ottenere una corretta esposizione (anche se la potenza del lampeggiatore può essere regolata dal lampeggiatore stesso, ma questo tipo di tecnologia assicura risultati migliori).Il flash esterno si posiziona sulla “slitta” o “contatto a caldo”, quella parte della fotocamera cioè posta sopra al mirino dove si incastra appunto il flash. La sua funzione è quella di trasmettere i comandi della fotocamera al flash, permettendo anche la modifica delle impostazioni di scatto direttamente dalla macchina fotografica.Uno dei parametri che bisogna considerare prima di acquistare un flash esterno è la velocità di sincronizzazione: si tratta del tempo impiegato tra l’esposizione e la velocità di scatto del flash. Un’altra caratteristica fondamentale per un buon flash esterno è la testa orientabile: essa permette ad esempio di sfruttare una parete bianca per diffondere la luce “di rimbalzo” e ottenere immagini più luminose (spesso è presente un diffusore integrato che lo consente). Anche il tempo di ricarica è molto importante, il tempo cioè che trascorre tra un flash e il successivo (la maggior parte dei flash in commercio funzionano con 4 pile stilo AA).