Le origini della maratona tra storia e mito

Outdoor - Jogging e running
Le storia della maratona affonda le sue radici nell'Antica Grecia.
Nel 490 a.C. la città di Maratona, situata nella penisola greca dell´Attica, fu invasa da un´orda di Persiani, sbarcati sulle coste della Grecia con un esercito di dimensioni epiche, deciso ad allargare i confini del proprio impero. Contro ogni pronostico, le milizie ateniesi riuscirono a sconfiggere i feroci invasori nonostante avessero a disposizione un minor numero di soldati.

In due diversi punti dell´evento, la verità storica vacilla e cede il passo alla leggenda.
La tradizione narra che Milziade il Giovane, generale degli eserciti di Atene, incaricò il militare Filippide di correre prima fino a Sparta per chiedere aiuto nella battaglia e poi fino alla capitale per portare la notizia della vittoria dell´esercito greco sui persiani.
In totale il povero Filippide percorse ben 240 chilometri in soli due giorni! Una vera e propria impresa eroica che, però, gli fu fatale: infatti il soldato fece appena in tempo ad arrivare ad Atene e a pronunciare un "Abbiamo vinto" per poi morire sul luogo, stremato dallo sforzo della corsa.

In realtà pare che Filippide non sia mai esisto e che il vero messaggero si chiamasse Eucle o Tersippo.
L´equivoco sarebbe attribuibile a Luciano di Samosata, uno scrittore siriano di adozione greca, che avrebbe inventato questa storia dai toni drammatici ma priva di un fondamento storico attendibile, traendo spunto da diversi scritti antichi e leggende.
Insomma, ci troviamo di fronte a una bufala letteraria ma che, nonostante lo smascheramento, non ha perso colpi e mantiene tuttora intatto il suo fascino.

E non dimentichiamo che la tragica corsa di Filippide ha ispirato Michel Bréal, fondatore della semantica e inventore della disciplina sportiva della maratona. Infatti fu il linguista francese a convincere il barone Pierre de Coubertin, creatore dei moderni Giochi Olimpici, a inserire la maratona nel programma delle gare: "Se il Comitato Organizzatore delle Olimpiadi di Atene desidererà far rivivere la famosa corsa del soldato di Maratona, inserendola come parte del programma dei Giochi, io sarò lieto di offrire un premio per questa nuova corsa di Maratona".

Arriviamo così al 10 aprile 1869, giorno in cui si disputò la prima maratona delle prima Olimpiade moderna che, in onore dei Giochi antichi, venne organizzata nella città di Atene. Tra tutti quelli che si presentarono al nastro di partenza, solo 18 atleti ebbero il coraggio di gareggiare: 14 erano greci e i restanti quattro provenivano rispettivamente dalla Francia, dall'Ungheria, dagli Stati Uniti e dall'Australia.
Con un tempo di 2 ore e 58 minuti, fu il greco Spiridon Louis a vincere la prima gara di corsa sulla lunga distanza, diventando un eroe nazionale. Per tutti gli altri diciassette maratoneti rimane l´onore di aver partecipato alla prima maratona moderna; in fondo "l'importante non è vincere ma partecipare", come amava ricordare lo stesso de Coubertin.

Di Eleonora Festari

Tag:

maratona - sport - olimpiadi - Giochi Olimpici - running - storia della maratona - antica Grecia - Filippide - Michel Bréal - Pierre de Coubertin - Spiridon Louis


Presente in:

Outdoor - Jogging e running

ARTICOLI CORRELATI - Potrebbe interessarti
CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)